Un veicolo commerciale trasformato per il trasporto isotermico si caratterizza per la carrozzeria rivestita di pareti termoisolanti. Il pavimento, il tetto e le pareti del furgone isotermico sono ricoperte di un materiale isolante, in maggioranza poliuretano, che limita lo scambio termico tra la superficie interna ed esterna della carrozzeria stessa.

Le casse isotermiche sono in poliuretano espanso della maggiore densità, mentre, il rivestimento si costituisce di fibre di vetro e resina poliestere. I pannelli sono assemblati uno accanto all'altro e legati con particolari collanti che ne garantiscono un'ottima tenuta. Esternamente un furgone isotermico è verniciato con prodotti poliuretanici che ne esaltano la brillantezza, rallentando l'invecchiamento e l'usura della carrozzeria.

Gli interni rispettano le normative internazionali ATP, si compongono infatti di laminati plastici isoftalici, perfettamente sanificabili e adatti al trasporto di prodotti agrari deperibili. Inoltre le cerniere di chiusura del vano carico sono in acciaio inox e le guarnizioni delle porte sono composti da una gomma speciale così da garantire l'isolamento termico.

Solitamente i furgoni cassonati isotermici sono muniti di un motore frigo che introduce aria nel vano carico. In questo caso si parla di veicoli isotermici refrigerati, ma nonostante la definizione, è importante sapere che i motori frigo oltre a raggiungere temperature fino a -20°C possono arrivare fino a +20°C, in base alle esigenze di trasporto.

La classificazione ATP, individua due tipologie di furgone isotermico:

  • IN: Furgone Isotermico Normale (con coefficiente K uguale o inferiore a 0,7)
  • IR: Furgone Isotermico Rinforzato (con coefficiente K uguale o inferiore a 0,4)

Il coefficiente K si identifica con la capacità, in questo caso di un veicolo da trasporto isotermico, di mantenere costante la temperatura all'interno del vano di carico, limitando gli scambi di calore con l'esterno. La capacità di isotermia del furgone (il coefficiente K) si misura in Watt ed è fondamentale per l'efficienza del veicolo stesso e per la sua categorizzazione in base agli standard ATP.

Guardando alla carrozzeria i veicoli da trasporto isotermici si distinguono in:

  • Veicoli con pianale cabinato: ideali per trasportare carichi molto pesanti vista la porta di carico bassa;
  • Veicoli con telaio cabinato: sono interamente personalizzabili sia nelle dimensioni che negli accessori.
  • Si adattano dunque alla maggior parte delle tipologie di trasporto e tra gli isotermici.

I furgoni isotermici sono utilizzati per il trasporto di tutti i prodotti che necessitano di spostarsi a temperatura controllata: prodotti alimentari deperibili, frutta e verdura, latte e derivati, prodotti surgelati, ed infine, fiori e piante.


Scopri le offerte di noleggio a lungo termine dedicate ai furgoni isotermici


Risparmi, hai una mobilità garantita e deduci il 100% delle spese.

Scopri la soluzione Noleggio a Lungo Termine per il tuo prossimo Furgone.