Utilizzare un furgone coibentato, o a temperatura controllata, significa ottenere un totale isolamento termico del cassone, in modo da poter preservare, dalle condizioni esterne, e mantenere la temperatura interna della merce trasportata. Questo tipo di allestimento è ideale per il trasporto e la distribuzione degli alimenti deperibili, conservati al fresco nei magazzini, e che necessitano dunque di mantenere la stessa condizione termica della conservazione. Inoltre il furgone coibentato può essere utilizzato per il trasporto di piante e fiori che nello spostamento non possono subire improvvisi e violenti sbalzi di temperatura.

Il sistema di coibentazione di un furgone coibentato ha una doppia efficienza: può mantenere la temperatura calda al suo interno in condizioni atmosferiche di freddo, oppure può conservare al freddo la merce trasportata in condizioni esterne di caldo. Si consiglia l'allestimento coibentato per tragitti medio-brevi, durante i quali non si ha la necessità di dover aprire le porte del furgone, dal momento che è assente, sul veicolo, un impianto di riscaldamento e di refrigerazione.

La soluzione della coibentazione è più indicata per i veicoli commerciali di sostenute dimensioni e non per quelli di grande volume.

All'esterno i furgoni coibentati si presentano identici alle loro versioni base, ma all'interno sono rivestiti da pannelli isolanti che garantiscono un limitato scambio di calore tra la superficie interna ed esterna della carrozzeria. La dispersione infatti è ridotta al massimo grazie all'isolamento realizzato in ogni zona del veicolo: pareti, pavimento, tetto, passaruote e porte.

I pannelli utilizzati per isolare sono in poliuretano espanso e hanno uno spessore che varia dai 60 ai 100 mm. Sono direttamente a contatto con la lamiera del furgone, come una sagoma, in modo da non ridurre di molto la capienza interna del furgone.

L'intera coibentazione è a sua volta rivestita di una fibra di vetro, perfettamente sanificabile e atossica, adatta a qualsiasi tipo di merce, e in particolar modo ai prodotti alimentari.

I furgoni coibentati sono aprrezzati soprattutto per il trasporto di:

  • Sostanze alimentari deperibili
  • Pane e prodotti da forno
  • Materiali pericolosi
  • Farmaci e medicinali
  • Animali vivi

I veicoli coibentati si dividono in tre categorie:

  1. Coibentati senza certificazione ATP: hanno un rivestimento interno, una cover, completamente sanificabile e a norma HACCP;
  2. Coibentati senza frigorifero: identificati dall'ATP con la sigla IN (Isotermico Normale). Il furgone non è refrigerato ed è idoneo solo per il trasporto con temperature fino a 0° C;
  3. Coibentati con frigorifero: identificati dall'ATP con la sigla FNA (Frigorifero Normale classe A), sempre per il trasporto con temperature fino a 0°C;

Di seguito le caratteristiche principali dei furgoni coibentati:

  • Ideali per la piccola distribuzione;
  • L’esterno del veicolo rimane invariato rispetto allo stesso modello base
  • Con la coibentazione il volume interno si riduce di poco e il peso aggiunto è minimo
  • Consumi ridotti e mantenimento delle prestazioni del furgone
  • Adatti al trasporto di qualsiasi prodotto alimentare

Come già detto i veicoli coibentati sono ideali per il trasporto delle sostanze alimentari deperibili secondo quanto dice l'art. 43 del D.P.R. 327/80 in merito all'idoneità igenico-sanitaria dei mezzi di trasporto di sostanze alimentari. In base all'art. 43 il trasporto delle derrate alimentari deve avvenire con un mezzo igienicamente idoneo e tale da assicurare alle stesse un'adeguata protezione evitando ogni causa di contaminazione o danni derivanti da agenti atmosferici o da altri fattori ambientali. E' d'obbligo provvedere alla pulizia del mezzo di trasporto ed è vietata la promiscuità di carico di sostanze alimentari con altre sostanze alimentari che potrebbero alterare le caratteristiche dei prodotti, ad eccezione dei casi in cui gli alimenti siano appositamente confezionati o imballati, in questo modo si evita ogni tipo di alterazione o contaminazione tra la diversa merce.

In materia di trasporto di generi alimentari che non prevedono un regime di temperatura controllata (regolamentata dalla normativa ATP), si devono rispettare alcune norme fondamentali riguardanti le caratteristiche del vano carico. Quest'ultimo deve essere perfettamente lavabile, impermeabile e pertanto non deperibile a disinfezioni e in più rivestito da una cover testata e certificata ISO9001 e conforme ai requisiti delle normativa H.A.C.C.P. (Hazard Analysis and Critical Control Point CE 852/200). L'allestimento della "cover" è di facile montaggio e non necessita di modifiche sulla carta di Circolazione del veicolo in quanto non modifica le sue caratteristiche strutturali e la sua tara. Nel caso del pane e dei prodotti da forno, la cover è di vetroresina, perfettamente aderente e sigillata alle pareti interne del furgone in modo tale da essere impermeabile e lavabile con acqua e prodotti detergenti.

Vediamo da vicino anche un altro importante utilizzo dei veicoli coibentati: il trasporto di farmaci e medicinali. Per questi prodotti vigono le stesse normative igienico-sanitarie che riguardano il trasporto del pane e dei prodotti da forno appena descritto, con l'unica differenza che i medicinali necessitano, durante gli spostamenti, di una temperatura controllata e costante. Il gruppo frigo non è obbligatorio, salvo in particolari circostanze note e documentate (Decreto del 6 Luglio 1999 del Ministero della Sanità), l'importante è che i mezzi impiegati per il trasporto dei farmaci abbiano un'attrezzatura in grado di garantire la temperatura idonea, a seconda dello specifico prodotto trasportato, e che abbiano il vano di carico coibentato con la "cover" leggera di vetroresina perfettamente lavabile e sanificabile.


Scopri le Offerte di Noleggio a Lungo Termine Dedicate ai Furgoni Coibentati


Risparmi, hai una mobilità garantita e deduci il 100% delle spese.

Scopri la soluzione Noleggio a Lungo Termine per il tuo furgone coibentato .