mercedes-esprinter

Una rivoluzione chiamata Mercedes eSprinter

Quella della mobilità elettrica è molto più di una tendenza ecologista: i veicoli elettrici, infatti, sembrano rappresentare il destino di molte case automobilistiche, decise a produrre soltanto mezzi a zero emissioni. Non fa eccezione Mercedes-Benz, casa che ultimamente sta concentrando i suoi sforzi sull’elettrificazione della sua gamma di veicoli commerciali. Frutto concreto di questo processo è certamente il modello Mercedes eSprinter.

Le caratteristiche di Mercedes eSprinter

La versione elettrica del Mercedes Sprinter risale ormai al 2019: questo veicolo commerciale monta una batteria da 55 kWh lordi (per un totale di 47 kWh netti), per un’autonomia totale di circa 150 km. Guardando invece al motore, quest’ultimo eroga una potenza di 116 CV (84 kW) e 300 Nm di coppia. Il carico massimo trasportabile, infine, ammonta a 900 kg.

Questi dati, tuttavia, si riferiscono alla sola versione base: il Mercedes Sprinter elettrico, infatti, garantisce molto di più, dalla chiusura centralizzata al correttore dell’assetto dei fari, passando per i sistemi di controllo elettronico della stabilità e della trazione. Completano il quadro ABS, servosterzo e vetri elettrici.

La crescita di questo furgone passa anche per il miglioramento di tutti quei comfort che ormai sono diventati indispensabili a qualsiasi conducente. Tra le comodità irrinunciabili spicca la seduta ergonomica, pensata appositamente da esperti per garantire il benessere del guidatore, così come la leva del cambio manuale e automatico, progettata per occupare il minor spazio possibile senza rinunciare alla praticità. Riscaldamento e ventilazione sono garantiti da due bocchette aggiuntive e regolabili; per i più esigenti, esiste la possibilità di usufruire di sedili riscaldabili, climatizzatore elettronico e di un impianto di riscaldamento supplementare.

Le comodità garantite da Mercedes eSprinter riguardano anche il sistema di ausilio al parcheggio: dei segnali visivi e acustici, legati alle telecamere posteriori esterne, indicano al conducente, in fase di manovra, se lo spazio davanti o dietro si sta riducendo troppo; in questo modo, il rischio di urto è ridotto al minimo.

Non da ultimo, il design della linea Mercedes si conferma ancora una volta un valore aggiunto, anche nel caso del furgone eSprinter. La configurazione e la disposizione dei vani portaoggetti, il sistema di avvio Keyless sono tutti elementi che hanno contribuito a destare e mantenere alta l’attenzione e il desiderio del pubblico. Lasciandosi alle spalle l’abitacolo del conducente, spicca anche la funzionalità del vano di carico: questo mette a disposizione un pianale di materiale sintetico, nonché delle sedi di sostegno al carico fissate sopra le ruote, garantendo dunque una maggiore efficienza e una migliore ottimizzazione dello spazio disponibile. Il volume di carico massimo disponibile è oggi pari a 17 metri cubi, per un totale di oltre 3.100 kg, con un vantaggio di circa 50 kg riscontrato per le versioni a trazione anteriore, che garantiscono anche spazio in più rispetto ai furgoni a trazione posteriore. A proposito della trazione, inoltre, è possibile passare alla trazione integrale variabile per meglio ripartire la spinta tra asse posteriore e asse anteriore.

Foto da: mbenz.it

Il futuro con Mercedes eSprinter

L’ambizione della casa automobilistica Mercedes non si esaurisce sul solo territorio europeo: il desiderio di conquistare importanti fette di mercato anche negli Stati Uniti e in Canada ha portato a un nuovo miglioramento della categoria eSprinter, previsto per il 2023.

La seconda generazione del furgone Mercedes Sprinter elettrico, infatti, si distingue già per un comparto batteria più ampio e potente, di 60 kWh lordi (cui corrispondono 60 kWh netti). L’ovvia ricaduta positiva sull’autonomia permette di passare dai 150 km percorribili in passato fino a un massimo di 314 km (per un minimo di 242 km). Altro valore al rialzo è certamente la potenza di ricarica, che passa dai 7,4 kW agli 11 kW (con il massimo ottenibile, ovviamente, con la ricarica rapida a 80 kW): tutti valori, questi, che rendono ancora più desiderabile il veicolo commerciale Mercedes Sprinter elettrico, soprattutto se si tiene conto del caro carburanti cui si sta andando incontro e del bisogno di azzerare le emissioni di CO2 che inquinano il pianeta.

(Visited 4 times, 1 visits today)

Category: Novità elettrico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.